Pilates: origini, esercizi e benefici

  • Team Move 

Il pilates è una disciplina di fitness sempre più popolare che fonde l’aspetto fisico con quello mentale, migliorando la forza, la flessibilità e l’equilibrio del corpo.

Ma qual è l’origine di questa pratica e quali sono i suoi principi fondamentali? Scopriamo da dove ha avuto inizio e quali sono i pilastri su cui si basa.

Pilates

Origini del pilates

Joseph Pilates, originario della Germania e appassionato di ginnastica e yoga, creò il Pilates negli anni ’20 a New York, influenzato dalle discipline orientali e dalla cultura greco-romana. Durante la prima guerra mondiale, sviluppò esercizi per soldati feriti, dando vita al metodo Pilates. Questo approccio unisce mente e corpo, controllando il movimento e migliorando l’allineamento posturale.

Principi fondamentali del pilates

I principi fondamentali del Pilates includono concentrazione, controllo, respirazione, precisione, centro e flusso. La concentrazione richiede attenzione totale durante gli esercizi, mentre il controllo implica eseguire i movimenti con precisione e fluidità. La respirazione costante fornisce ossigeno al corpo, mentre la precisione mira all’esecuzione accurata degli esercizi. Il “powerhouse” è il fulcro del corpo, fornendo forza ed equilibrio, mentre il flusso consente transizioni fluide tra i movimenti.

Negli anni, il Pilates ha guadagnato popolarità mondiale, con diverse varianti come il Pilates matwork, su macchine (Reformer, Cadillac, Chair), aereo e prenatale. Queste varianti mantengono i principi fondamentali del metodo originale.

Amato da atleti e persone comuni, il Pilates aiuta a migliorare postura, ridurre il dolore muscolare, aumentare flessibilità e forma fisica. Grazie alla sua adattabilità a tutte le età e livelli di forma fisica, è un metodo duraturo ed efficace nel tempo.

Varianti del pilates

Il Pilates Matwork, forma originale del metodo di Joseph Pilates, coinvolge esercizi su tappetino concentrati sul controllo del respiro, la postura e i muscoli profondi. Adatto a tutti i livelli, migliora forza, flessibilità e coordinazione.

Il Pilates Reformer, utilizzando una macchina a molle per la resistenza, rafforza i muscoli profondi e allinea il corpo, ideale per un allenamento mirato e intenso.

Il Pilates Tower, con una torre a molla montata su parete, favorisce forza, flessibilità e postura, ottimo per lo stretching e la tonificazione muscolare.

Il Pilates Barre, combinando esercizi tradizionali con movimenti ispirati alla danza, migliora forza, flessibilità e coordinazione, perfetto per un allenamento dinamico.

In sintesi, il Pilates offre varianti adatte a tutte le esigenze, dall’Matwork al Reformer, Tower o Barre, garantendo un miglioramento efficace e sicuro di forza, flessibilità e postura.

Per quali patologie è consigliato il pilates

Il Pilates è un valido supporto per chi combatte patologie come l’artrosi, problemi spinali e altre afflizioni dolorose. L’artrosi, una malattia degenerativa delle articolazioni, comporta dolore, rigidità e limitazioni nei movimenti. Il Pilates, migliorando la mobilità articolare, la forza muscolare e l’equilibrio, allevia il dolore e migliora la qualità della vita.

Per patologie della colonna come ernie e protrusioni, il Pilates è un ottimo alleato, riducendo il dolore e migliorando la postura. Gli esercizi, focalizzati sulla stabilizzazione vertebrale e il rinforzo dei muscoli dorsali, rilassano i muscoli contratti, migliorano la flessibilità e riducono il rischio di lesioni.

Non solo per chi affronta queste patologie specifiche, il Pilates è utile anche per condizioni come fibromialgia, sindrome del tunnel carpale, mal di schiena cronico e problemi cardiovascolari e respiratori. Gli esercizi, adattabili alle esigenze di ciascuno, mirano a migliorare postura, forza muscolare, flessibilità e stabilità, aumentando la qualità della vita e riducendo il rischio di lesioni.

Conclusione

Va precisato che il Pilates non rappresenta una cura miracolosa per le patologie fisiche ma può essere un eccellente complemento alle terapie tradizionali e ai trattamenti medici. È sempre consigliabile consultare un medico o un fisioterapista prima di iniziare qualsiasi attività fisica, per valutare le proprie condizioni e stabilire un programma di esercizi adatto.

Il Pilates può essere una forma di esercizio ideale per migliorare la salute e il benessere, specialmente per chi affronta patologie come l’artrosi, problemi spinali e altre condizioni fisiche. Grazie ai suoi effetti positivi sulla postura, la forza, la flessibilità e la stabilità del corpo, il Pilates può contribuire a ridurre il dolore, migliorare la qualità della vita e prevenire lesioni.

Se non lo hai ancora provato, perché non inizi subito a scoprire i vantaggi del Pilates per il tuo corpo e la tua mente?

Potrebbe interessarti anche questo articolo: “Danza: Patologie, traumi e prevenzione“.

Condividi se ti è stato utile questo contenuto!

Sei pronto a prenderti cura di te stesso?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere il 20% di sconto sul primo trattamento.