Musica e postura | Patologie tipiche di musicisti e cantanti

  • Team Move 

In questo articolo esploreremo le problematiche posturali specifiche che musicisti e cantanti possono affrontare, fornendo al contempo strategie preventive e terapeutiche.

L‘amore per la musica e l’arte della performance spinge numerosi artisti a dedicare lunghe ore alla pratica, alle prove e ai concerti. Tuttavia, questo intenso stile di vita può influire notevolmente sulla postura corporea, generando una gamma di problematiche che vanno dai semplici dolori muscolari a condizioni più complesse.

musicisti e cantanti

Specificità posturali per i musicisti e cantanti

Musicisti e cantanti dedicano spesso lunghe ore a esibirsi, trovandosi sia seduti che in piedi. Questa prolungata permanenza in determinate posizioni può dar luogo a una serie di problematiche legate alla postura, tra cui:

a) Spalle in avanti e testa inclinata: spesso, durante la pratica o l’esecuzione, molti musicisti tendono a curvare le spalle verso il petto e inclinare la testa in avanti. Questa postura scorretta può generare disagio al collo e alla schiena, oltre a compromettere la respirazione e le capacità vocali.

b) Contrazione muscolare: Movimenti ripetuti delle dita, delle mani o dell’arco possono portare a una contrazione dei muscoli nelle mani, nei polsi e nelle spalle. Ciò può causare dolori muscolari, tensioni e disturbi come la sindrome del tunnel carpale.

c) Problemi legati alla seduta: Molti musicisti si esibiscono seduti, soprattutto i pianisti. Tuttavia, questa posizione, se non adottata correttamente, può causare una postura scorretta a causa di una distribuzione inadeguata del peso sulle anche e sul bacino, generando problemi alla schiena.

Prevenzione

Per prevenire e gestire le specifiche problematiche legate alla postura di musicisti e cantanti, è essenziale adottare alcune strategie:

a) Consapevolezza della postura: Sviluppare una consapevolezza attiva della propria postura risulta cruciale per prevenire eventuali problemi correlati alla cattiva postura. Garantire una posizione seduta o eretta con la schiena dritta e le spalle rilassate rappresenta un punto di partenza fondamentale.

b) Esercizi di stretching e rinforzo muscolare: L’inclusione di esercizi mirati al rinforzo e all’allungamento dei muscoli impiegati durante le esibizioni musicali può contribuire al mantenimento di una postura corretta e prevenire infortuni. Attività come lo stretching dei muscoli del collo, delle spalle e delle mani, insieme all’allenamento della forza dei muscoli posturali, sono esempi utili.

c) Pause regolari: Introdurre pause regolari durante le sessioni di pratica e le esibizioni è essenziale per consentire al corpo di riposare e recuperare. Durante queste pause, è consigliabile dedicarsi a esercizi di rilassamento e stretching, favorendo così un equilibrio posturale salutare.

Cura

Se persistono dolori o emergono problemi posturali di maggior gravità, è consigliabile consultare un fisioterapista o uno specialista della postura. Questi esperti sono in grado di offrire consulenze personalizzate, proporre esercizi mirati e applicare trattamenti adeguati per affrontare specifiche problematiche posturali riscontrate da musicisti e cantanti.

Conclusioni

Le specifiche problematiche posturali riscontrate da musicisti e cantanti possono essere affrontate e prevenute attraverso una serie di misure, tra cui l’attenzione costante alla postura durante le esecuzioni, la pratica di esercizi di stretching e rafforzamento muscolare e il ricorso a consulenze professionali quando necessario. Investire nella cura del benessere posturale non solo può migliorare le performance musicali ma assicura anche una vita musicale sana e priva di dolori. 

Che tu sia un musicista o un cantante, prenderti cura della tua postura è fondamentale per esprimere la tua arte al massimo delle tue capacità.

Potrebbe interessarti anche questo articolo: “Cefalea tensiva: Diagnosi, cause e trattamenti.

Condividi se ti è stato utile questo contenuto!

Sei pronto a prenderti cura di te stesso?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere il 20% di sconto sul primo trattamento.