Mappatura nei: quando farla e perché

  • Team Move 

La mappatura dei nei rappresenta un’importante pratica per la salute cutanea e la prevenzione del cancro della pelle.

I nei, noti anche come nevi, sono delle piccole escrescenze cutanee che possono essere presenti sin dalla nascita o svilupparsi nel corso della vita. 

Sebbene la maggior parte dei nei sia innocua, è importante monitorarli attentamente poiché alcuni potrebbero evolvere in melanomi, forme aggressive di cancro della pelle. Una corretta mappatura dei nei può aiutare a individuare tempestivamente eventuali cambiamenti sospetti e adottare le misure necessarie per la salute della pelle.

nei

Cos’è la mappatura dei nei

La mappatura dei nei consiste nell’esaminare attentamente tutti i nei presenti sul corpo e annotare le loro caratteristiche, come dimensione, forma, colore, bordo e simmetria. Questo metodo permette di monitorare eventuali cambiamenti nei nei nel tempo e di individuare precocemente segnali di allarme che potrebbero indicare la trasformazione in melanoma.

Effettuare la mappatura dei nei almeno una volta all’anno è consigliabile, specialmente se si hanno molti nei o una storia familiare di cancro della pelle. La mappatura dei nei è particolarmente importante per chi ha fattori di rischio per il melanoma, come pelle chiara, tendenza a scottarsi facilmente al sole, presenza di molti nei o storie di scottature solari.

La mappatura dei nei può essere eseguita da un dermatologo o da un medico specializzato nella diagnosi e trattamento dei problemi della pelle. Durante la visita, il professionista esaminerà tutti i nei presenti sul corpo, inclusi quelli difficili da vedere autonomamente, come quelli sul cuoio capelluto, nelle pieghe cutanee o nelle zone intime.

Strumenti e metodi per la mappatura dei nei

  • Esame visivo: Questo metodo prevede un’osservazione dettagliata di ogni neo per individuare segni di cambiamento come dimensioni, forma, colore e bordi irregolari. È efficace per individuare cambiamenti macroscopici nei nei.
  • Fotocamera dermatoscopica: Permette di acquisire immagini ad alta risoluzione dei nei, consentendo al medico di esaminare i dettagli microscopici e archiviare le immagini per confronti futuri.
  • Mappatura computerizzata dei nei: Utilizza software specializzato per analizzare le immagini dei nei e monitorare eventuali cambiamenti nel tempo.
  • Videodermatoscopia: Impiega una videocamera collegata a un microscopio per esaminare i nei in modo dettagliato.

Sottoporsi regolarmente a una mappatura dei nei è fondamentale per la prevenzione del cancro della pelle e per mantenere la salute della pelle sotto controllo.

I nei

I nei, o nei melanocitici, sono piccole escrescenze cutanee costituite da accumuli di cellule pigmentate chiamate melanociti. Queste formazioni possono variare in colore dal marrone chiaro al nero e possono comparire su qualsiasi parte del corpo, anche se sono più comuni su viso, collo, torace, spalle e braccia.

In generale, i nei sono innocui e solitamente non causano problemi. Tuttavia, è essenziale monitorarli per verificare che non cambino di dimensioni, forma o colore, poiché tali cambiamenti potrebbero indicare un rischio di melanoma, un tipo di cancro della pelle.

I nei si sviluppano quando i melanociti crescono in gruppi invece di distribuirsi uniformemente sulla pelle. Sebbene la causa esatta della formazione dei nei non sia completamente compresa, si ritiene che fattori genetici, esposizione al sole e squilibri ormonali possano contribuire alla loro comparsa.

Esistono diversi tipi di nei:

  • Nei congeniti: presenti alla nascita.
  • Nei acquisiti: compaiono nel corso della vita.
  • Nei displastici: presentano caratteristiche anomale e possono rappresentare un maggior 

rischio di sviluppare melanoma.

Per ridurre il rischio di sviluppare nei e melanomi, è fondamentale proteggere la pelle dai danni causati dai raggi UV, evitando l’esposizione eccessiva al sole e utilizzando creme solari con un elevato fattore di protezione. 

È consigliabile eseguire regolari controlli della pelle per individuare eventuali cambiamenti nei nei esistenti o l’insorgenza di nuovi nei.

Se si nota un neo che cambia o presenta sintomi sospetti come prurito, sanguinamento o dolore, è importante consultare un dermatologo per una valutazione approfondita e se necessario, effettuare una biopsia per escludere la presenza di melanoma. 

Prestare attenzione ai cambiamenti nella propria pelle è fondamentale per mantenere la salute e prevenire potenziali complicazioni legate ai nei.

Quando e chi dovrebbe effettuare la mappatura

I soggetti che dovrebbero fare la mappatura dei nei sono principalmente coloro che presentano un elevato numero di nei, ossia più di 50, o che hanno una storia familiare di melanoma cutaneo. Anche le persone con pelle chiara, occhi chiari, capelli rossi o biondi e che hanno avuto frequenti e prolungate esposizioni al sole senza protezione sono a maggior rischio e dovrebbero sottoporsi a controlli periodici.

L’età consigliata per cominciare la mappatura dei nei è intorno ai 20-30 anni, anche se in presenza di fattori di rischio elevati è preferibile iniziare prima, ad esempio intorno ai 15-20 anni. È importante sottoporsi a controlli periodici almeno una volta all’anno e segnalare tempestivamente al dermatologo eventuali cambiamenti sospetti nei propri nei.

Non ci sono particolari controindicazioni nell’effettuare la mappatura dei nei, che è un esame semplice e non invasivo. Tuttavia, è sempre consigliabile consultare un medico dermatologo prima di sottoporsi al controllo, soprattutto per valutare eventuali fattori di rischio personali e stilare un piano di prevenzione personalizzato.

Nella maggioranza dei casi, le lesioni melanocitarie dei bambini sono benigne e possono essere eliminate facilmente, quindi la mappatura dei nei non dovrebbe essere effettuata nei bambini con meno di 12 anni.

Il vero alleato resta sempre la prevenzione, quindi è fondamentale prestare massima attenzione all’esposizione solare.

Potrebbe interessarti anche questo articolo: “Onde d’urto: cosa sono e applicazioni mediche

Condividi se ti è stato utile questo contenuto!

Sei pronto a prenderti cura di te stesso?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere il 20% di sconto sul primo trattamento.