Lesioni muscolari | Diagnosi, trattamenti e terapie

  • Team Move 

Le lesioni muscolari rappresentano una condizione frequente tra gli atleti e coloro che praticano un’intensa attività fisica.

Possono spaziare dalla semplice distorsione muscolare a danni più gravi come le lacerazioni dei tessuti muscolari. Dopo un’insorgenza di lesione muscolare, si attivano una serie di processi biologici che favoriscono la guarigione del tessuto danneggiato.

lesioni muscolari

Processo delle lesioni muscolari

Quando si verifica una lesione muscolare, i vasi sanguigni nella zona interessata subiscono danni, scatenando un processo infiammatorio. Tale infiammazione iniziale rappresenta una risposta protettiva dell’organismo, fondamentale per attivare i meccanismi di riparazione del tessuto. Durante questa fase, le cellule infiammatorie, come i macrofagi, agiscono nella rimozione dei detriti cellulari, preparando il terreno per la fase successiva di guarigione.

Successivamente, entra in gioco la fase di rigenerazione tissutale, in cui le cellule satellite presenti nel tessuto muscolare vengono attivate e iniziano a proliferare per riparare il muscolo danneggiato. Queste cellule si differenziano in mioblasti che successivamente si trasformano in miociti, le unità contrattili del muscolo.

Una volta che i miociti si sono formati, ha inizio la fase di rimodellamento tissutale. Durante questa fase, i miociti si organizzano adeguatamente e stabiliscono connessioni con le fibre muscolari preesistenti. Questo processo è cruciale per il ripristino della forza e della funzionalità del muscolo coinvolto nella lesione.

Protocollo di trattamento

Attraverso l’impiego delle più avanzate tecnologie disponibili presso i poliambulatori di Move, è possibile notevolmente abbreviare i tempi di recupero nelle lesioni muscolari e ottimizzare la qualità del tessuto rigenerato, minimizzando al contempo la formazione di cicatrici che potrebbero compromettere il completo ripristino delle funzionalità muscolari e aumentare il rischio di ricadute.

In questo articolo, desideriamo illustrarvi il nostro metodo e le innovative tecnologie impiegate nel processo di recupero.

STIMOLAZIONE ELETTRICA AUTOMATICA IN RADIOFREQUENZA (ARES)

L’evoluzione della Tecarterapia manuale mira a garantire risultati di trattamento replicabili e ottimali.

ARES è stato progettato per sfruttare appieno i benefici terapeutici dell’Elettro Biomodulazione, un effetto biologico di tipo elettromagnetico generato dai campi elettrici in radiofrequenza, in grado di stimolare il metabolismo e l’attività cellulare nei tessuti patologici.

Il principio cardine dell’elettro-biomodulazione consiste nell’applicare impulsi elettrici di bassa frequenza e intensità sulla zona colpita del muscolo lesionato. Tali impulsi mirano a stimolare le cellule muscolari, promuovendo una serie di risposte fisiologiche che favoriscono il processo di guarigione.

Un ulteriore vantaggio dell’elettro-biomodulazione è la sua capacità di ridurre l’infiammazione nella zona interessata. Gli impulsi elettrici possono limitare l’accumulo di cellule infiammatorie e mediatori chimici infiammatori, contribuendo così a una risposta infiammatoria controllata. Ciò può aiutare a ridurre il gonfiore e l’edema nella regione trattata, promuovendo nel contempo la guarigione dei tessuti muscolari danneggiati.

Inoltre, l’elettro-biomodulazione può favorire il processo di rigenerazione e riparazione dei tessuti muscolari. Gli impulsi elettrici possono stimolare la proliferazione delle cellule satelliti, le quali sono responsabili della riparazione del tessuto muscolare danneggiato. Ciò può agevolare la formazione di nuovi tessuti muscolari sani e contribuire al ripristino della forza e della funzionalità muscolare.

LASERIX PRO

Laserix Pro rappresenta un’innovativa soluzione nel panorama terapeutico, grazie al suo laser superpulsato ad alta potenza. Oltre a garantire un rapido e duraturo sollievo dal dolore e dall’infiammazione (24-48 ore), questo dispositivo consente anche la risoluzione della patologia stessa.

  • Effetto antalgico veloce e potente

È ampiamente riconosciuto che la luce laser con una lunghezza d’onda di circa 905 nm possa interrompere la trasmissione del dolore mediante l’inibizione dei nocicettori, ovvero i neuroni sensoriali responsabili della percezione del dolore. Laserix Pro offre un eccezionale effetto antalgico in pochi secondi o minuti, grazie alla stimolazione delle fibre nervose coinvolte nel Pain Gate Control, con un sollievo che può protrarsi fino a 48 ore.

  • Effetti antinfiammatori e antiedemigeni

Laserix Pro agisce attivamente nella riduzione degli effetti dannosi dell’eccessiva infiammazione, inibendo la liberazione di prostaglandina E2, una molecola fondamentale nell’infiammazione. L’esposizione alla luce laser a 905 nm produce risultati simili a quelli ottenuti con farmaci antinfiammatori non steroidei, ma senza i noti effetti collaterali associati a questi ultimi.

  • PHAST (Terapia di stimolazione foto-anabolica)

Laserix Pro è stato appositamente progettato per stimolare il processo riparativo attraverso gli effetti PHAST, offrendo la terapia per foto biomodulazione (PBM) più efficiente disponibile. 

Questo approccio consente di ottenere risultati clinici ottimali con tempi di trattamento minimi, dispersione energetica ridotta e massima sicurezza termica. Gli effetti della PHAST Therapy influenzano specifiche strutture cellulari e reazioni biochimiche, modulando così il processo di riparazione dei tessuti danneggiati.

Grazie al raggiungimento di una completa restitutio in integrum del tessuto muscolare danneggiato, è possibile affrontare la fase di recupero funzionale e di riatletizzazione in modo sicuro e ottenere risultati ottimali, senza rischi aggiuntivi.

Potrebbe interessarti anche quest’articolo: “SLAP: Sintomi, cause e trattamenti”.

Condividi se ti è stato utile questo contenuto!

Sei pronto a prenderti cura di te stesso?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere il 20% di sconto sul primo trattamento.