L’aria condizionata fa male alla cervicale?

  • Team Move 

Negli ultimi anni, l’uso dell’aria condizionata è diventato sempre più diffuso nelle case e nei luoghi di lavoro.

Se da un lato questo permette di mantenere una temperatura confortevole durante i periodi di caldo estivo, dall’altro può comportare problemi alla regione cervicale e alla schiena.

Stare per lunghe ore in un ambiente con aria condizionata può portare a contrazioni muscolari e tensione nel collo e nelle spalle, aumentando così il rischio di sviluppare dolori cervicali. La temperatura troppo bassa dell’aria condizionata può anche causare rigidità muscolare e infiammazione, peggiorando i sintomi dei dolori cervicali già presenti.

Aria

Contratture muscolari causate dall’aria condizionata

Le contratture muscolari possono essere causate da diversi fattori, tra cui la riduzione del flusso sanguigno e dell’ossigeno ai muscoli dovuta all’esposizione diretta all’aria fredda dell’aria condizionata, la mancanza di movimento e una postura scorretta durante le lunghe ore trascorse al computer, oltre allo stress accumulato durante la giornata lavorativa.

Quando i muscoli cervicali sono costantemente contratti a causa dell’aria condizionata, si possono verificare dolori, tensione e rigidità nella zona del collo e delle spalle. Questi sintomi possono peggiorare nel tempo se non vengono affrontati, portando a problemi più gravi come dolori cronici, mal di testa e disturbi posturali.

Per prevenire o alleviare le contratture muscolari causate dall’aria condizionata, è importante adottare alcune misure preventive e correttive. Innanzitutto, regolare la temperatura dell’aria condizionata per evitare sbalzi termici bruschi e mantenere un ambiente lavorativo confortevole.

È inoltre essenziale mantenere una postura corretta durante le ore di lavoro, evitando di restare troppo a lungo nella stessa posizione e facendo pause frequenti per muoversi e allungare i muscoli. Praticare esercizi di stretching per il collo e le spalle può aiutare a rilassare i muscoli e migliorare la mobilità articolare.

Regole per un corretto utilizzo dell’aria condizionata

È essenziale utilizzare correttamente il sistema di climatizzazione per garantire un ambiente confortevole e privo di disagi. Innanzitutto, è fondamentale stabilire una temperatura ideale per l’ambiente di lavoro. La temperatura ottimale per un ufficio o un negozio è di circa 24-26 gradi centigradi, evitando sbalzi termici e mantenendo un clima confortevole per tutti.

Evitare temperature troppo basse è cruciale, poiché possono causare fastidi e problemi di salute tra i dipendenti. Mantenere una corretta circolazione dell’aria è altrettanto importante. Regolare correttamente le bocchette di ventilazione assicura una distribuzione uniforme dell’aria fresca all’interno dell’ambiente di lavoro, migliorando così il comfort generale.

Come prevenire i dolori cervicali

Passare molte ore al lavoro in presenza di aria condizionata rende fondamentale mantenere un’adeguata mobilità cervicale attraverso esercizi mirati. Ecco un elenco di esercizi per prevenire rigidità e dolori muscolari:

  1. Rotazione del collo: In piedi o seduti con la schiena dritta, ruota dolcemente il collo verso destra e poi verso sinistra. Ripeti il movimento 10 volte per ciascun lato.
  2. Flessione del collo: Porta il mento verso il petto, mantenendo la schiena dritta. Tieni la posizione per qualche secondo e poi torna lentamente alla posizione di partenza. Ripeti per 10 volte.
  3. Estensione del collo: Inclina la testa all’indietro, cercando di guardare verso il soffitto. Mantieni la posizione per qualche secondo e poi torna alla posizione di partenza. Ripeti per 10 volte.
  4. Inclinazione laterale del collo: Piega il collo verso un lato, cercando di avvicinare l’orecchio alla spalla. Tieni la posizione per alcuni secondi e poi ripeti sul lato opposto. Ripeti per 10 volte per lato.
  5. Rotazione della testa: Ruota la testa da un lato all’altro, cercando di guardare dietro di te. Mantieni la posizione per qualche secondo e poi torna alla posizione di partenza. Ripeti per 10 volte.

Esegui questi esercizi in modo delicato, senza forzare troppo il movimento. È consigliabile eseguirli più volte al giorno. Inoltre, mantieni una corretta postura e fai pause frequenti quando lavori o trascorri del tempo in un ambiente con aria condizionata.

Cosa fare se il dolore non passa

Se soffri di cervicalgia dovuta all’esposizione prolungata all’aria condizionata, è importante sapere come alleviare il dolore e a chi rivolgersi per un trattamento adeguato.

Innanzitutto, è cruciale evitare l’esposizione prolungata all’aria condizionata, specialmente se sei predisposto a problemi cervicali. Mantenere una corretta postura sia seduto che in piedi e fare pause frequenti durante l’utilizzo dell’aria condizionata per muovere il collo e le spalle sono strategie essenziali.

Se nonostante queste precauzioni il dolore persiste, è consigliabile consultare un medico o un fisioterapista specializzato in patologie cervicali. Questi professionisti possono valutare la gravità del problema e consigliarti il trattamento più adatto per alleviare il dolore e migliorare la qualità della tua vita.

Tra le terapie possibili per la cervicalgia causata dall’aria condizionata ci sono massaggi, esercizi di stretching e rinforzo muscolare, terapie manuali, nonché trattamenti fisioterapici avanzati come la terapia laser e la tecarterapia. 

Potrebbe essere utile, con l’aiuto di un terapista, valutare l’ambiente di lavoro o domestico e apportare eventuali modifiche per ridurre lo stress sul collo e sulle spalle.

Non trascurare il problema della cervicalgia causata dall’aria condizionata, poiché se non trattato adeguatamente può peggiorare e portare a complicazioni più serie. Rivolgiti a professionisti competenti per individuare la soluzione più efficace per il tuo caso.

Potrebbe interessarti anche questo articolo: “Tunnel carpale: terapia conservativa e chirurgica”.

Condividi se ti è stato utile questo contenuto!

Sei pronto a prenderti cura di te stesso?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere il 20% di sconto sul primo trattamento.