Danza | Patologie, traumi e prevenzione

  • Team Move 

La danza è un’attività bella e gratificante che, tuttavia, può comportare rischi per la salute fisica dei ballerini. Traumi e patologie legate all’intensa attività fisica sono comuni in questo ambito.

È cruciale per i praticanti essere consapevoli di tali rischi e adottare misure preventive, come il riscaldamento adeguato e gli esercizi di stretching, per minimizzare la possibilità di infortuni e garantire il mantenimento della salute fisica nel lungo termine.

danza

Traumi più frequenti nella danza

Nel mondo della danza, i traumi articolari rappresentano una sfida comune per i ballerini. Fra le varie lesioni, spiccano quelle ai legamenti, alle cartilagini, alle ossa e ai tendini, che possono compromettere seriamente le prestazioni sul palcoscenico.

Tra i disturbi più diffusi figura la lesione muscolare, la quale può originarsi da una postura scorretta, un riscaldamento insufficiente o movimenti bruschi e non controllati. Questo tipo di infortunio può causare fastidi acuti e limitare la mobilità, compromettendo così le performance del ballerino.

Un’altra problematica ricorrente è la tendinite, caratterizzata dall’infiammazione dei tendini che collegano i muscoli alle ossa, solitamente causata da sforzi eccessivi o ripetuti. La tendinite si manifesta con dolore, gonfiore e difficoltà nei movimenti articolari, pregiudicando la capacità del ballerino di esibirsi al massimo delle proprie potenzialità.

Patologie più comuni nella danza

Le patologie della colonna vertebrale sono frequenti tra i praticanti della danza, soprattutto a causa dei movimenti ripetitivi e delle posture estreme tipiche di alcuni stili di danza.

Tra le affezioni più diffuse tra i ballerini spicca la sciatica, generata dalla compressione del nervo sciatico, provocando dolori alla schiena, alle gambe e ai glutei, rendendo difficile l’attività di danza. 

Le ernie del disco rappresentano un’altra problematica comune, con sintomi quali dolore e intorpidimento alle gambe e ai piedi, mentre la spondilolistesi, caratterizzata dallo scivolamento di una vertebra su un’altra, può causare instabilità e dolore alla schiena.

Altre problematiche spinali che possono colpire i ballerini includono la stenosi spinale, una condizione in cui il canale spinale si restringe, generando pressione sui nervi spinali e producendo dolore e intorpidimento, e la scoliosi, caratterizzata da una curvatura anomala della colonna vertebrale, spesso esacerbata dalla pratica della danza.

Tra coloro che danzano con regolarità, l’artrosi rappresenta un rischio maggiore a causa dello stress continuo e della pressione sulle articolazioni durante gli allenamenti e le esibizioni. I movimenti ripetitivi e scorretti possono danneggiare le cartilagini delle articolazioni, favorendo lo sviluppo di artrosi nel tempo.

In particolare, i ballerini professionisti sono esposti a un elevato rischio di artrosi a causa dell’intensità e della frequenza delle loro sessioni di allenamento e delle performance.

Trattamenti

Per affrontare le patologie e le problematiche legate alla pratica della danza, esistono diverse terapie conservative che possono risultare utili per i ballerini.

La fisioterapia rappresenta una delle soluzioni più efficaci nel trattamento delle lesioni muscolari e articolari, attraverso esercizi mirati e massaggi finalizzati a ridurre il dolore e a ripristinare la piena funzionalità del corpo. 

Un’altra opzione terapeutica benefica per i ballerini è l’osteopatia, poiché si concentra sull’equilibrio corporeo e sulla correzione della postura.

In alcuni casi, potrebbe essere necessario ricorrere all’uso di farmaci per alleviare il dolore e l’infiammazione causati dalle lesioni. Tuttavia, è cruciale che l’assunzione di farmaci avvenga sotto il controllo del medico e sia limitata esclusivamente ai casi in cui sia strettamente necessaria.

Per prevenire le patologie legate alla pratica della danza, è essenziale seguire una corretta preparazione fisica prima di ogni sessione di allenamento o performance. Esercizi di riscaldamento e stretching rivestono un’importanza fondamentale nel prevenire lesioni muscolari e articolari. 

Inoltre, è indispensabile ascoltare il proprio corpo e evitare di superare i propri limiti, evitando così di sottoporsi a carichi eccessivi che potrebbero causare lesioni.

Conclusione

In conclusione, la danza rappresenta un’attività meravigliosa che apporta numerosi benefici fisici e mentali. Tuttavia, è essenziale essere consapevoli dei potenziali rischi e delle patologie che possono manifestarsi. Seguendo le terapie conservative adeguate e adottando una preparazione fisica appropriata, è possibile praticare la danza in modo sicuro e prevenire le patologie correlate a questa disciplina.

Potrebbe interessarti anche questo articolo: “Tendine di Achille: Differenze, cause e trattamenti“.

Condividi se ti è stato utile questo contenuto!

Sei pronto a prenderti cura di te stesso?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere il 20% di sconto sul primo trattamento.