Creme solari: utilità e falsi miti

  • Team Move 

Con l’arrivo dell’estate e del caldo, è fondamentale prendersi cura della pelle e proteggerla dai raggi UV dannosi con le creme solari.

Le creme solari sono essenziali per proteggere la pelle dai danni solari, prevenire le ustioni, l’invecchiamento precoce e ridurre il rischio di tumori della pelle.

creme solari

Falsi miti sulle creme solari

Esistono molti miti e false credenze sulle creme solari che è importante sfatare per garantire una corretta protezione. Ecco alcuni dei miti più diffusi:

  1. “Non c’è bisogno di usare la crema solare se la mia pelle è scura”: Falso! Anche le persone con la pelle scura devono proteggersi dai raggi UV. Tutti possono sviluppare ustioni solari e danni alla pelle.
  2. “Posso applicare la crema solare una volta al giorno e sono al sicuro”: Falso! È importante riapplicare la crema solare ogni due ore e dopo ogni bagno o sudorazione intensa per una protezione efficace.
  3. “Le creme solari bloccano la produzione di vitamina D”: Falso! Le creme solari non impediscono la produzione di vitamina D, che avviene principalmente attraverso l’esposizione al sole nelle ore meno calde.
  4. “Posso usare la lozione per il corpo come crema solare”: Falso! Le creme solari hanno una formulazione specifica per proteggere la pelle dai raggi UV e non devono essere sostituite con una lozione per il corpo.
  5. “Se uso le creme solari non mi abbronzo”: Falso! Le creme solari riducono il rischio di scottature e danni alla pelle, permettendo di abbronzarsi in modo più sicuro e graduale.
  6. “Le creme solari non influiscono sull’ambiente marino”: Falso! Alcune creme solari contengono ingredienti dannosi per i coralli e gli organismi marini. Scegli creme solari marine-friendly per proteggere sia la pelle che l’ambiente.

Nonostante questi miti, la protezione solare è essenziale per mantenere la pelle sana e prevenire problemi di salute a lungo termine.

Come usare correttamente le creme solari

Applicare correttamente la crema solare è fondamentale per garantire una protezione adeguata e prevenire danni alla pelle come scottature e invecchiamento precoce. Ecco le modalità esatte per applicare la crema solare in modo efficace:

  1. Scegliere la crema solare giusta: È importante scegliere una crema solare con un fattore di protezione solare (SPF) adeguato al proprio tipo di pelle e alla situazione climatica. Per una protezione ottimale, si consiglia una crema solare con SPF 30 o superiore.
  2. Applicare la crema solare in quantità sufficiente: La quantità di crema solare da applicare dipende dalla parte del corpo da proteggere. In generale, si consiglia di applicare almeno una quantità pari a una pallina da golf per ciascuna parte del corpo esposta al sole.
  3. Distribuire la crema solare uniformemente: È importante distribuire la crema solare in modo uniforme su tutto il corpo, prestando particolare attenzione alle zone più sensibili come viso, collo e spalle. Massaggiare delicatamente fino a completo assorbimento.
  4. Applicare la crema solare prima dell’esposizione al sole: Affinché la crema solare sia efficace, è importante applicarla almeno 30 minuti prima dell’esposizione al sole, per permettere l’assorbimento nella pelle e la formazione di uno strato protettivo.
  5. Riapplicare la crema solare ogni due ore: La crema solare ha una durata limitata e può essere rimossa dalla pelle a causa di sudore, acqua e contatto con gli indumenti. Per mantenere una protezione ottimale, è importante riapplicarla ogni due ore o più frequentemente in caso di sudorazione e contatto con l’acqua.

Non dimenticare di applicare la crema solare regolarmente e di proteggere gli occhi con occhiali da sole.

Quali creme solari scegliere

La scelta della crema solare giusta è essenziale per garantire una protezione efficace, considerando il tipo di pelle e l’età. Il fototipo della pelle è una scala che classifica le diverse tipologie di pelle in base alla loro reattività all’esposizione solare, dal fototipo I, caratterizzato da pelle molto chiara con lentiggini, capelli biondi o rossi e occhi chiari, al fototipo VI, tipico delle persone di origine africana con pelle molto scura.

In base al tipo di pelle, è possibile individuare la crema solare più adatta:

  1. Pelli chiare e sensibili: È consigliabile optare per una protezione elevata con un fattore di protezione solare (SPF) superiore a 30. Questo tipo di pelle ha una maggiore propensione ai danni solari, come scottature e eritemi, quindi è essenziale scegliere una crema solare che garantisca una protezione elevata.
  2. Pelli medie e olivastre: Possono optare per una protezione media, con un SPF compreso tra 15 e 30. Questo tipo di pelle ha una maggiore produzione di melanina, che offre una certa protezione naturale dai raggi UV, ma è comunque necessario proteggerla adeguatamente per prevenire danni alla pelle.
  3. Pelli scure: Hanno una maggiore capacità di proteggersi dai raggi UV grazie alla presenza di una maggiore quantità di melanina. Tuttavia, è consigliabile utilizzare una crema solare con un SPF minimo di 15 per prevenire danni cutanei a lungo termine.

Considerando anche l’età e le esigenze della pelle:

  1. Bambini e anziani: Hanno una pelle più delicata e sensibile, quindi è consigliabile utilizzare una protezione elevata, con un SPF superiore a 30. Le creme solari per bambini devono essere specificamente formulate per la loro pelle sensibile. È importante scegliere una crema solare ad alta protezione, preferibilmente con un SPF di almeno 30 o superiore, e prestare attenzione agli ingredienti, evitando quelli potenzialmente dannosi o irritanti per la pelle dei più piccoli.

Prestare attenzione alla scelta della crema solare giusta è fondamentale per garantire una protezione ottimale per ogni tipo di pelle e per tutte le età.

Attenzione agli ingredienti delle creme solari

Non tutte le creme solari sul mercato sono uguali; molte contengono ingredienti dannosi che potrebbero avere effetti nocivi sulla pelle e sulla salute. Uno degli ingredienti più comuni da evitare è il retinyl palmitate, una forma di vitamina A che potrebbe aumentare il rischio di cancro della pelle quando esposto alla luce solare. L’ossido di zinco e il biossido di titanio sono ingredienti fisici che riflettono i raggi UV e sono considerati più sicuri rispetto ai filtri chimici come l’ossobenzone, l’avobenzone e l’octocrilene, che potrebbero essere irritanti per la pelle e avere effetti negativi sul sistema endocrino.

Altri ingredienti da evitare includono i parabeni, conservanti comunemente utilizzati nelle creme solari ma associati a problemi ormonali e allergie cutanee. Anche i profumi aggiunti dovrebbero essere evitati, in quanto possono causare irritazioni e reazioni allergiche sulla pelle sensibile.

È importante leggere attentamente l’etichetta delle creme solari e scegliere prodotti privi di ingredienti dannosi per garantire una protezione efficace e sicura dalla luce solare. Optare per creme solari biologiche e naturali potrebbe essere una scelta migliore per chi cerca una protezione più sicura e delicata sulla pelle.

Seguendo queste indicazioni e applicando la crema solare correttamente, potrai godere dell’estate in sicurezza, proteggendo la pelle dai danni causati dai raggi solari. Ricorda che la protezione solare è importante non solo per evitare scottature, ma anche per prevenire il rischio di cancro alla pelle e danni irreversibili nel lungo termine.

Potrebbe interessarti anche questo articolo: “Eritema solare: prevenzione e cura”.

Condividi se ti è stato utile questo contenuto!

Sei pronto a prenderti cura di te stesso?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere il 20% di sconto sul primo trattamento.